AGEVOLAZIONI VIGENTI

AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

23 Agosto 2020

SACE-SIMEST INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERI: dal 6 agosto 2020 i finanziamenti per l’inserimento nei mercati esteri vengono potenziati ed estesi a tutti i Paesi, anche all’interno dell’Unione Europea.
FINALITÀ: realizzazione di programmi di investimento finalizzati al lancio e alla diffusione di nuovi prodotti/ servizi; o all’acquisizione di nuovi mercati per prodotti/servizi già esistenti.
BENEFICIARI: tutte le imprese italiane aventi sede legale in Italia, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto” e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
NOVITA’: la prima novità, fortemente attesa e trasversale a tutte le tipologie di finanziamento, è l’estensione dell’operatività anche ad investimenti realizzati o da realizzare all’interno dell’Unione Europea.
ALTRE NOVITÀ: possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020; possibilità di ottenere fino al 20% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto; rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE; possibilità per l’impresa di inserirsi efficacemente sul mercato con una struttura commerciale finanziata; possibilità di promuovere con migliore efficacia i propri beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano; incentivo economico rappresentato dal solo rimborso degli interessi nel periodo di realizzazione del programma.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: l’importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell’ultimo biennio.
FINANZIAMENTO MINIMO50 mila euro.
FINANZIAMENTO MASSIMO 4 milioni di euro.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: pari al 20% del finanziamento fino a un massimo di € 100.000,00.
DOMANDE: a sportello.
SACE-SIMEST INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERI

A partire dal 6 agosto 2020 i finanziamenti per l’inserimento nei mercati esteri vengono potenziati ed estesi a tutti i Paesi, anche all’interno dell’Unione Europea.

  • Si tratta di un finanziamento a tasso agevolato a regime “de minimis” che favorisce l’ingresso della tua impresa nei mercati esteri mediante la realizzazione di strutture commerciali per promuovere beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano.

FINALITÀ

Realizzazione di programmi di investimento finalizzati:

  • al lancio e alla diffusione di nuovi prodotti/ servizi;
  • o all’acquisizione di nuovi mercati per prodotti/servizi già esistenti.

BENEFICIARI

  • Tutte le imprese italiane aventi sede legale in Italia,
  • sia in forma singola
  • che in forma aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto”
  • e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

NOVITA’

La prima novità, fortemente attesa e trasversale a tutte le tipologie di finanziamento, è l’estensione dell’operatività anche ad investimenti realizzati o da realizzare all’interno dell’Unione Europea.

ALTRE NOVITÀ

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020;
  • possibilità di ottenere fino al 20% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto;
  • rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • possibilità per l’impresa di inserirsi efficacemente sul mercato con una struttura commerciale finanziata;
  • possibilità di promuovere con migliore efficacia i propri beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano;
  • incentivo economico rappresentato dal solo rimborso degli interessi nel periodo di realizzazione del programma;

INIZIATIVE AGEVOLABILI

Il programma deve riguardare l’apertura di nuove strutture all’estero o il potenziamento di strutture già esistenti.

  • le strutture non devono essere configurabili come rete di distribuzione all’estero, ma volte ad assicurare in prospettiva la presenza stabile nel mercato di riferimento.

LE STRUTTURE POSSONO ESSERE COSTITUITE DA:

  • un ufficio,
  • uno showroom,
  • un negozio
  • o corner.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese finanziabili riguardano il funzionamento della struttura che si realizza nel Paese prescelto e le spese per attività promozionali.

Le spese che SIMEST può finanziare alle aziende relativamente alle spese di inserimento commerciale all’estero includeranno anche quelle relative al magazzino, a più uffici e centri di assistenza post vendita (fino a un max di 3 per ogni tipologia), alla realizzazione contemporanea di negozio e corner e alle certificazioni internazionali di prodotto.

  • Una quota pari al 20% del finanziamento può essere riconosciuta in misura forfettaria, per spese inerenti il programma approvato, fino a un max. del 20% della somma delle spese di struttura e promozionali sostenute e rendicontate.
  • Le spese finanziabili devono essere sostenute dalla data di presentazione della domanda, fino a 24 mesi dopo il perfezionamento del contratto.

FINANZIAMENTO

L’importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

  • minimo di 50 mila euro
  • massimo 4 milioni di euro.

In caso di pluralità di domande di finanziamento a valere sulle risorse del Fondo 394/81 e sulla quota delle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (quando previsto), l’esposizione massima dell’impresa non potrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.

  • La durata del finanziamento, calcolata a partire dalla data di perfezionamento del contratto, è di 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento, in cui corrisponderai i soli interessi e 4 di ammortamento per il rimborso del capitale e degli interessi. Le rate sono semestrali posticipate a capitale costante.

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

Pari al 20% del finanziamento fino a un massimo di € 100.000,00.

DOMANDE

A sportello

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze