Riaperte le iniziative a supporto delle realtà industriali in crisi nel territorio di Venezia

L’11 luglio 2018 il Gruppo di Coordinamento e Controllo (GCC) ha dato il via alla proposta di Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale PRRI per l’area di crisi industriale complessa del territorio del Comune di Venezia. Nel PRRI, sono previsti gli interventi dei soggetti sottoscrittori dell’Accordo, che si concretizzano:

  • nella promozione di iniziative imprenditoriali a supporto dell’economia locale;
  • nella promozione e realizzazione di servizi e misure di politica attiva.

La Regione del Veneto con DGR nr. 204 del 26 febbraio 2019 ha dato il proprio contributo al PRRI promuovendo, (A) per le persone, la realizzazione di interventi a sostegno dell’occupazione e della riqualificazione delle competenze professionali di lavoratori disoccupati e in CIGS appartenenti al bacino prioritario individuato con DGR n. 2006 del 6 dicembre 2017 e n. 27 dell’11 gennaio 2018, e (B) per le aziende, interventi a sostegno del miglioramento della competitività delle imprese del territorio stimolando l’avvio di percorsi d’innovazione di processo, di prodotto e organizzativi all’interno delle stesse.

In particolare, con questa Direttiva, la Regione ha inteso perseguire molteplici obiettivi:

-a. promuovere servizi e misure di politica attiva finalizzati a riqualificare e aggiornare le competenze e al reinserimento lavorativo;

-b. sostenere la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva dei sistemi produttivi veneti promuovendo innovazioni di prodotto, di processo e organizzative;

  1. promuovere l’imprenditorialità attraverso

Ogni proposta progettuale ha riguardato solo una delle 4 linee di intervento proposte dalla Regione del Veneto:

  • LINEA INTERVENTO 1 – Reinserimento lavorativo. Prevede la realizzazione di interventi che pongano il destinatario al centro di un percorso finalizzato al reinserimento lavorativo attraverso attività di rafforzamento del capitale umano, orientati al raggiungimento di obiettivi specifici e tailor-made.
  • LINEA INTERVENTO 2 – Innovazione aziendale (di prodotto, di processo, organizzativa). Promuove la competitività delle imprese e lo sviluppo economico del territorio della Città metropolitana di Venezia e dei Comuni di Massanzago (PD), Trebaseleghe (PD) e Mogliano Veneto (TV), sostenendo innovazioni di prodotto e di processo, e accompagna le imprese in processi di innovazione organizzativa che valorizzino le risorse umane.
  • LINEA INTERVENTO 3 – Obiettivo reimpiego. Sostiene lavoratrici e lavoratori coinvolti, a rischio di disoccupazione e/o disoccupati a seguito di licenziamento collettivo da parte di imprese in crisi, verso un rinnovamento delle proprie competenze e la possibilità di un reinserimento professionale sostenendo efficacemente l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro
  • LINEA INTERVENTO 4 – “Workers buyout” WBO. Si potranno presentare progetti di Workers buyout WBO per l’acquisizione di un’impresa convenzionale da parte dei dipendenti, (intera azienda o una parte di essa), con la conseguente costituzione di una cooperativa

Con Dec. 1185 del 31 dicembre La Regione ha riallocato le risorse a disposizione del bando, ha aperto nuovi sportelli di presentazione nell’ambito della linea 1 e ha prorogato i termini per la presentazione delle linee 2, 3 e 4.

Maggiori info qui:

https://www.regione.veneto.it/documents/60642/3291582/DDR+1185+DEL+31-12-2019.pdf/320edce6-e68d-446a-ab23-e92a48d53073

Giusy Locati