Vincitore a Jakarta e selezionato in tanti festival internazionali

PORTO TOLLE – E’ stato presentato all’hotel Exclesior, nello spazio della Regione del Veneto, il cortometraggio “Florindo e Carlotta – La vita segreta delle chiocciole” diretto da Rossella Bergo, un progetto cinematografico indipendente e ambizioso sul tema della diversità e del coraggio. Il progetto è stato fortemente voluto dal poeta fiorentino Cristiano Neri, protagonista del film: «Volevo dare un messaggio forte di speranza – dice – per aiutare chi è disabile a uscire dalle case, a non nascondersi e a credere in quello che possiamo comunque realizzare». 

Un film che pone una domanda: oggi chi è il disabile, e chi è il normale? In una società omologata a rigidi canoni estetici, due insoliti eroi riescono a realizzare un messaggio di luce e di speranza: “Siamo ciò che pensiamo di essere”. Un film sulla diversità e sulla forza per superare gli ostacoli.

Scritto a quattro mani dalla regista Rossella Bergo, che nel film interpreta Carlotta, e da Nicoletta Canazza, scrittrice e giornalista, il film è un silent movie che prova a raccontare una storia di disabilità con ironia e ottimismo. Un messaggio di allegria che ha già raccolto diversi riconoscimenti. Selezionato da “That Film Life – Cannes Showcase”, una delle vetrine che accompagnano il Festival Internazionale del Cinema, il corto ha vinto il Jakarta International Humanitarian and Culture Awards portando a casa due premi: Platinum Award Winner e Overall Award Winner. È stato premiato con Honorable Mention al Berlin Flash Film Festival e con Award of Merit dal Accolade Global Film Competition.

 

Dopo essere stato selezionato nella sestina del CineFesta Italia di Santa Fe (New Messico) è entrato, ad oggi, nella selezione ufficiale in altre rassegne cinematografiche internazionali tra cui il festival Barcelona Planet, il Women’s Only Entertainment (Woe) Film Festival e il Girona Film Festival dove, il 28 settembre alle 18, sarà proiettato presso il Cinemes Albeniz Plaças de la Indipendencìa.

Una bella soddisfazione per un progetto indipendente e realizzato grazie a una serie di piccoli sponsor motivati dal progetto. 

«Racconto l’avventura inaspettata di due persone, un ragazzo e una ragazza ognuno diverso a modo proprio e con le proprie difficoltà, che si incontrano per caso, diventano amici e trovano un comune obiettivo per cui lottare – sottolinea la regista Bergo -. Due protagonisti “diversi” alleati contro l’emarginazione, che riusciranno a realizzare un sogno universale al di là di ogni pregiudizio e immaginazione».

Il poeta fiorentino Cristiano Neri nel film presta il suo volto e il suo corpo a Florindo, eroe disabile “intrappolato” nel Delta del Po e impossibilitato a tornare a casa. Sarà l’incontro con la protagonista femminile Carlotta (Rossella Bergo), che abita in una vecchia corte con colleghe di vita, personaggi stravaganti e artisti mancati, a far nascere una collaborazione sorprendente capace di cambiare la sorte di entrambi.

Il cortometraggio ha richiesto un anno di lavoro ed è stato girato in diverse location del Delta del Po, in Veneto ed Emilia Romagna. Il corto è distribuito da Premiere Film.

Barbara Braghin