Work Experience, un ottimo strumento per le aziende, in quanto sono esentate da ogni spesa, praticamente possono inserire in azienda un tirocinante per 3 mesi GRATIS. Questo strumento è rivolto alle aziende che abbiano un numero minimo di dipendenti ed uno di questi (anche il titolare) dovrà rendersi disponibile per il ruolo di Tutor. Meglio puntare su aziende mediamente strutturate 10/15 dipendenti.

Nella prima fase è richiesta una valutazione delle reali necessità delle aziende, sulla base di alcune proposte dell’Ente incaricato di presentare il progetto. Esempio di progetti:

1° Addetto alla logistica. Il corso si propone di fornire agli allievi le conoscenze di base su attività riguardanti gli approvvigionamenti e la gestione delle scorte, la gestione del magazzino attraverso l’uso dei principali sistemi informativi di supporto(AS400 ed altri), con una particolare attenzione verso i nuovi modelli di sviluppo tecnologico del magazzino. Verranno fornite le conoscenze di base dei concetti elementari ed operazioni ordinarie della gestione del magazzino: dalla registrazione dell’arrivo delle merci, alle interrogazioni delle schede articoli, alle spedizioni. L’obiettivo del corso è di fornire agli allievi gli strumenti conoscitivi utili per poter ricoprire la figura professionale di addetto alla logistica e magazzino, sviluppando i concetti di organizzazione del ciclo produttivo, gestione dei materiali di magazzino, gestione rapporti con i clienti e lean production. Il corso comprende anche la possibilità di svolgere la formazione e l’esame per ottenere il PATENTINO DEL MULETTO presso un nostro partner autorizzato. Il progetto si compone di 200 ore circa di formazione in aula + 480 ore di tirocinio in azienda, che ha lo scopo di proseguire la formazione del tirocinante, mediante il contatto diretto con il mondo del lavoro e seguito da un tutor aziendale.

2° Addetto al CAD. Il corso si propone di fornire agli allievi le conoscenze teoriche e pratiche per esercitare l’attività di disegnatore CAD, figura professionale in grado di curare la progettazione, l’elaborazione  e lo sviluppo dei disegni in ambito meccanico. Il Disegnatore meccanico può trovare impiego presso aziende metalmeccaniche attive nella fabbricazione di macchine e di apparecchi elettrici-elettronici o presso studi di ingegneria meccanica sotto la direzione del progettista o del responsabile dell’ufficio tecnico. Si relaziona con il responsabile della produzione e del reparto sviluppo prodotto. Ha frequenti rapporti con la produzione soprattutto nei casi in cui all’attività di disegnatore CAD è associata quella di programmatore CAM. Utilizza soprattutto programmi informatici CAD a due o tre dimensioni. Il progetto si compone di 200 ore circa di formazione in aula + 480 ore di tirocinio in azienda, che ha lo scopo di proseguire la formazione del tirocinante, mediante il contatto diretto con il mondo del lavoro e seguito da un tutor aziendale.

Abbiamo a disposizione ancora a disposizione 3 sportelli per la presentazione dei progetti. Come da griglia

Presentazione Valutazione Avvio progetto Termine progetto
31 ottobre 2018 30 novembre 2018 15 gennaio 2019 15 novembre 2109
30 novembre 2018 15 gennaio 2019 15 febbraio 2019 15 dicembre 2019
31 dicembre 2018 31 gennaio 2019 28 febbraio 2019 31 dicembre 2019

 

L’azienda che intende partecipare al progetto è tenuta a compilare una scheda riassuntiva scheda 3 ed il modulo di adesione in partenariato, con il quale, tramite l’ente di formazione, viene inserita nel progetto che verrà valutato dagli organi preposti della Regione. Non sono previsti costi di nessun tipo per la partecipazione. La documentazione compilata digitalmente, deve essere consegnata in originale all’incaricato dell’ente di formazione.  Una volta raccolta la documentazione necessaria e raggiunto il numero minimo di partecipanti al progetto, l’ente presenta il progetto alla Regione, che valuta ed eventualmente approva i progetti che ritiene siano più interessanti e validi e li pubblica nel suo sito. Queste fasi vengono gestite in collaborazione con l’ufficio Progettazione che sarà costantemente di supporto alle aziende. Se il progetto passa, l’ente tramite l’ufficio Gestione inizia la ricerca e la valutazione dei candidati da inserire in tirocinio. Non appena raggiunge il numero richiesto per soddisfare tutte le aziende partecipanti al progetto si avvia la fase di formazione in aula. Completata la prima fase di formazione, il tirocinante viene presentato alla azienda, per iniziare la fase di tirocinio in azienda. Il tirocinio ha una durata di circa 3 mesi e viene gestito in collaborazione con l’ufficio Gestione dell’ente di formazione. Una volta completata la fase di tirocinio, l’azienda può decidere se proporre al tirocinante un contratto di lavoro. Non è mai obbligata.

Per le aziende che saranno coinvolte nei progetti dobbiamo essere chiari sulle tempistiche di inserimento dei tirocinanti. Prendiamo come riferimento la data di avvio del progetto e aggiungiamo il tempo che verrà dedicato alla formazione in aula, che varia in base a diversi fattori (aula, docenza e altri) solitamente contiamo 6/7 settimane per stare sicuri facciamo conto tondo 2 mesi…

*il progetto per essere ammesso prevede un minimo di 6 aziende, il numero massimo di aziende è 15 ma per esperienza riteniamo che, vista la difficoltà nel reperire persone da formare che completano per intero l’iter, sia opportuno coinvolgere un numero di aziende non superiore a 10. Se le richieste fossero superiori, si potrà eventualmente ripetere in un’altra edizione.

Scarica il pdf del bando