Natale è alle porte e come ogni anno, per molti significa regali , ricerche, e perchè no a volte anche ricicli. Eppure secondo una recente ricerca, per i Veneti , o comunque per gran parte di essi non sono la priorità delle feste . Nove su dieci, infatti sarebbero felici di ricevere meno regali se solo fossero tutti oggetti utili o desiderati . Questo perchè, spiegano, oggi è troppo facile perdere di vista il vero significato del Natale trascinati dalla corsa ai regali.

Certo un regalo sentito e fatto con il cuore ha il potere di avvicinare le persone e gli affetti, ma è altrettanto certo che un dono fatto senza passione e fine a se stesso rischia invece di allontanare.. Secondo la ricerca, condotta da Groupon  i Veneti ricevono in media 5 regali di Natale ogni anno,.La fascia di età 18-34 anni arriva addirittura ad una media di 7 regali ogni anno, mentre solo il 3% dei veneti dichiara di non ricevere alcun regalo. Tutti noi non vediamo l’ora di scartare un pacchetto e siamo così entusiasti all’ idea di scambiarci i regali . Ebbene, circa 8 veneti su 10 (82%) dichiarano di ricordare tutto quello che hanno ricevuto il Natale precedente. E se il restante 18% non li ricorda proprio tutti, 10% di questi dichiara di aver dimenticato ogni cosa: non ricorda infatti nemmeno un singolo regalo ricevuto.

È interessante osservare che questa percentuale aumenta tra coloro che ricevono meno regali: il 20% di coloro che ricevono fino a 3 regali al massimo dimentica presto che cosa ha  ricevuto, contro il 7% di coloro che ricevono più di 10 doni. Non solo , la metà dei Veneti interpellati  ammette di essere pronto a rinunciare a quasi la metà dei regali che attualmente riceve , pur di evitare di ricevere cose inutili o sbagliate..Secondo la ricerca Groupon  la gente veneta non ha assolutamente perso il proprio spirito natalizio, il senso profondo del Natale , oltre la metà, infatti sono convinti che la felicità dipenda dalle esperienze piuttosto che dai regali. Le donne in particolare sono legate a questo mondo esperienziale. Fermo restando che i bambini sono i protagonisti indiscussi del natale inteso anche come dono , dono però sempre legato ad un momento conviviale e di vicinanza con i familiari .

E’ fuor di dubbio però che per la maggior parte dei Veneti il vero significato del Natale risiede nel trascorrere del tempo con la propria famiglia e con i propri cari. In molti addirittura sostengono che rispetto a questo non sentono la necessità di ricevere alcun regalo

Giuliana Lucca