Mercato Digitale in crescita ma in Italia pesano le scelte di politica economica

Secondo le ultime rilevazioni Anitec-Assinform il mercato digitale italiano cresce. Il 2017 ha fatto +2,3% e le stime al 2020 parlano di un +3,1%. Ma le ingerenze politiche nazionali e internazionali non sono da sottovalutare. Premia, ma non troppo, il fatto che l’Italia deve arginare un gap importante rispetto all’Europa.

Nonostante segnali politico-economici incerti, le previsioni che emergono dalle rilevazioni Anitec-Assinform in collaborazione con NetConsulting Cube, pongono segnali di crescita nel mercato digitale da qui al 2020. Secondo le indicazioni che arrivano dagli analisti di mercato la spesa in ambito digitale dovrebbe avere una certa indipendenza dai segnali economici che arrivano oggi, forse perché l’Italia, essendo ancora indietro rispetto all’Europa, ha un gap di recupero elevato.,ma è indubbio che le scelte di politica economica hanno e, soprattutto, avranno conseguenze nel medio periodo. Comunque, se a livello 2017, il valore del mercato digitale è valutato in quasi 69 miliardi di euro, con una crescita del 2,3% rispetto al 2016, nel 2020 questo valore dovrebbe aggirarsi attorno ai 75 miliardi di euro. Segnali di speranza giungono dalle nuove tecnologie: dall’intelligenza artificiale, ai blockchain, all’Iot, ai nuovi device mobili come per esempio gli smartwatch, smartglass, ecc., fino alle scelte delle nuove generazioni. Insomma, il mercato sembrerebbe in ripresa, a giudicare dai dati, con qualche differenza e qualche settore ancora un po’ in difficoltà.

Il mercato Home & Office Devices ha subito un contraccolpo nel 2017 con una calo del 7% dovuto soprattutto alla discesa significativa, ma ciclica, dei Pc Desktop, che scendono anche in ambito consumer a favore di laptop. Sulle Tv il calo è forse da imputarsi alla mancata partecipazione della squadra di calcio italiana ai mondiali di calcio tuttora in corso in Russia, che ne hanno causato l’arresto all’acquisto di nuovi televisori mentre sui laptop e sui componenti innovativi in ambito device mobili, i wearable crescono del 18% con l’arrivo degli smartwatch, smartglass e cuffie digitali.

La redazione di Venetoeccellenze