Per un Veneto più competitivo investimenti a favore della crescita e dell’occupazione.

Nell’ambito del POR FSE 2014-2020 la Regione del Veneto, ha voluto sostenere l’ingresso di giovani ricercatori nel mercato del lavoro, quale leva per la crescita competitiva dell’intero sistema socio-economico regionale. Dal 2015 ad oggi, sono stati finanziati progetti per un totale di circa € 15.000.000, finalizzati ad incrementare la cooperazione tra Università e il sistema produttivo regionale con il fine di sostenere il trasferimento delle conoscenze derivanti dalla ricerca universitaria e dare vita ad un un meccanismo virtuoso d’innovazione, che porti beneficio all’intero sistema territoriale e sostenga l’assunzione di personale altamente qualificato.  Con la Dgr 1463 Regione Veneto intende finanziare assegni di ricerca su tematiche inerenti le 4 aree RIS3:

– Smart agrifood

– Sustainable Living

– Smart Manifacturing

– Creative Industries

Dovranno essere previsti progetti che vedano la realizzazione di percorsi di ricerca applicata, a carattere altamente innovativo, definiti sulla base di una analisi puntuale dei fabbisogni emergenti dal contesto produttivo regionale e che contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Strategica dunque sarà la presenza dei giovani ricercatori all’interno del tessuto imprenditoriale per portare concreto valore aggiunto e sostenere progetti innovativi.

Ciascun progetto dovrà focalizzarsi su una o più macro-traiettorie di sviluppo approvate con DGR n. 216/2017

 progetto monotematico: progetto di ricerca che sviluppa una sola macro-traiettoria di sviluppo dell’ambito della RIS3 prescelto;

  progetto pluritematico: progetto di ricerca che sviluppa più macro-traiettorie di sviluppo dell’ambito della RIS3 prescelto.

Al termine del percorso di ricerca, ogni assegnista dovrà produrre una “storia di ricerca” che, elaborata con un linguaggio semplice e arricchita da immagini e foto dell’attività svolta nel percorso di ricerca, dia conto dei risultati raggiunti e possa essere utilizzata per far conoscere al grande pubblico il tema della ricerca, i risultati raggiunti ed il collegamento della stessa con le traiettorie di sviluppo della RIS e gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Sono destinatari degli assegni di ricerca della direttiva, disoccupati/inoccupati, aventi al massimo 35 anni compiuti, in possesso di un diploma di laurea (corso di studi di durata non inferiore a 4 anni, previsto dagli ordinamenti didattici previgenti al D.M. n. 509/1999) o di laurea specialistica/magistrale (ai sensi rispettivamente dei D.M. n. 509/1999 e n. 270/2004). L’eventuale possesso di un curriculum scientifico professionale che certifichi una precedente attività di ricerca, la cui valutazione è affidata al Beneficiario, e/o il possesso del titolo di dottore di ricerca, possono costituire titolo preferenziale.

Per info http://www.regione.veneto.it/web/formazione-e-istruzione/fse

Giusy locati