Nell’ambito del   BTO 2019 (Buy Tourism On line), evento leader in Italia dedicato al connubio tra turismo e innovazione che si è tenuto  il 20 e 21 marzo 2019 alla Stazione Leopolda di Firenze, il Friuli Venezia Giulia è stato  tra i protagonisti del ricco palinsesto dedicato alle tendenze dello smart tourism.

PromoTurismoFVG, infatti, è stato chiamato a presentare al pubblico della manifestazione lo sviluppo e i risultati ottenuti con il progetto Social Ambassador, quale best practice di turismo esperienziale nel panorama italiano.  Lo staff di PromoTurismoFVG, insieme ai  protagonisti del blog fvglivexperience.it, ha illustrato al pubblico come un cittadino appassionato del proprio territorio può intercettare turisti con i suoi stessi interessi e promuovere efficacemente la sua terra anche dall’altra parte del mondo, generando un indotto in termini di immagine e soprattutto di incoming.

Il Friuli Venezia Giulia è stata la prima regione in Italia a lanciare una nuova campagna di comunicazione e promozione turistica finalizzata ad aiutare i turisti a scoprire il territorio attraverso gli occhi di chi lo conosce meglio: gli abitanti della regione. Il progetto, messo a punto da PromoTurismoFVG, è stato avviato nel 2017 con una prima fase di ricerca che ha visto una selezione di ambassador del territorio regionale, a cui è seguita la creazione del blog fvglivexperience.it, dove in questi anni hanno raccontato gli aspetti più autentici della destinazione secondo il loro punto di vista, la propria human experience.

I risultati sono stati ottimi: nell’ultimo anno è stato consultato da di più di 100mila utenti, dei quali più del 70% naviga nel blog attraverso il proprio dispositivo mobile. Dal monitoraggio è inoltre risultato che gli utenti sono arrivati a visitare il portale attraverso una ricerca organica o tramite i social network: segno di un autentico interesse e non frutto di azioni promozionali a pagamento. I temi più cercati sono legati alle esperienze outdoor, ai consigli enogastronomici e alle attrazioni culturali.

Grazie alla stesura e alla condivisione degli articoli sul blog, inoltre, alcuni ambassador che operano concretamente nel turismo regionale, ad esempio in qualità di guida naturalistica, hanno incrementato anche il numero di collaborazioni, contatti e opportunità lavorative. Un meccanismo virtuoso che vede da un lato l’offerta al turista di un’informazione autentica e immediata, dall’altra un ritorno per l’ambassador in termini lavorativi e di capitale umano e per la destinazione Friuli Venezia Giulia un’ampia visibilità.

Negli ultimi mesi il progetto ha avuto un’ulteriore evoluzione: il blog è confluito in un’apposita sezione del sito turistico ufficiale turismofvg.it, in modo che i contenuti delle due piattaforme si possano completare a vicenda e si favorisca il processo di conversione dell’acquisto di una vacanza in Friuli Venezia Giulia, ad esempio attraverso l’utilizzo del sistema di prenotazioni on line.

Al BTO di Firenze, infine, PromoTurismoFVG ha partecipato a “Ecosistemi digitali – Strategie, infrastrutture e strumenti digitali per il Turismo della Destinazione Italia”, un tavolo di lavoro annuale tra Stato e Regioni creato per la definizione delle azioni strategiche per il turismo digitale italiano. Durante gli incontri sono state definite le linee guida per lo sviluppo della digitalizzazione nella promozione turistica della destinazione Italia.

Alberto Rodighiero