Sul supplemento ordinario n. 35/L alla Gazzetta ufficiale n, 241 del 29 settembre 2020 è stato ripubblicato il decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 coordinato con la legge di conversione 11 settembre 2020, n. 120, recante: “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”, corredato delle relative note.

Il testo è, già, in vigore dal 15 settembre scorso.

La legge di conversione approvata prima dal Senato e, poi, dalla Camera dei Deputati con voto di fiducia ha trasformato l’originario testo del provvedimento costituito da 65 articoli e da 305 commi, dopo la conversione in legge è passato a 110 articoli (45 in più) e 472 commi (167 in più) e, tra l’altro, l’articolato scaturente dall’approvazione della legge di conversione contiene articoli che non sono riconducibili alle finalità originarie del provvedimento stesso e non attengono a materia originariamente disciplinata dallo stesso provvedimento.

Il Provvedimento scaturente, dunque, dall’approvazione della legge di conversione diventa di 110 articoli suddivisi nei seguenti Titoli e Capi:

  • Titolo I – Semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia
    • Capo I (artt. 1-9 per un totale di 13 articoli al posto degli originari 9) – Semplificazioni in materia di contratti pubblici
    • Capo II (artt. 10-11 per un totale di 4 articoli al posto degli originari 2) – Semplificazione e altre misure in materia edilizia e per la ricostruzione pubblica nelle aree colpite da eventi sismici
  • Titolo II – Semplificazioni procedimentali e responsabilità
    • Capo I (artt. 12- 16 per un totale di 10 articoli al posto degli originari 5) – Semplificazioni procedimentali
    • Capo II (artt. 17- 18 per un totale di 3 articoli al posto degli originari 2) Semplificazioni in materia di Enti locali e stato di emergenza
    • Capo III (art. 19-20-bis per un totale di 3 articoli al posto degli originari 2) – Semplificazioni concernenti l’organizzazione del sistema universitario r disposizioni concernenti il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco
    • Capo IV (artt. 21-23 per un totale di 3 articoli) – Responsabilità erariale
  • Titolo III – Misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale
    • Capo I (artt. 23-bis-30-bis per un totale di 13 articoli al posto degli originari 7) – Cittadinanza digitale e accesso ai servizi digitali della pubblica amministrazione
    • Capo II (artt. 31-32 per un totale di 2 articoli) – Norme generali per lo sviluppo dei sistemi informativi delle pubbliche amministrazioni e l’utilizzo del digitale nell’azione amministrativa
    • Capo III (artt. 33-35 per un totale di 3 articoli) – Strategia di gestione del patrimonio informativo pubblico per fini istituzionali
    • Capo IV (artt. 36-37-bis per un tptale di 3 articoli al posto degli originari 2) – Misure per l’innovazione
  • Titolo IV – Semplificazioni in materia di attività di impresa, ambiente e green economy
    • Capo I (artt. 38-49-bis per un totale di 28 articoli al posto degli originari 12) – Semplificazioni in materia di attività di impresa e investimenti pubblici
    • Capo II (artt. 50-55-bis per un totale di 9 articoli al posto degli originari 6) – Semplificazioni in materia ambientale
    • Capo III (artt. 56-65per un totale di 16 articoli al posto degli originari 10) – Semplificazioni in materia di green economy.

I riferimento del testo del decreto-legge “Semplificazioni coordinato con la legge di conversione e corredato delle relative note, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale Decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale.

Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 16/07/2020, n. 178 – Supplemento ordinario n. 24/L

Documenti Allegati

 Decreto-legge 16/07/2020, n. 76 coordinato e con note

 Decreto-legge 16/07/2020, n. 76 coordinato

 Avviso di rettifica 23/07/2020

 Decreto-legge 16/07/2020, n. 76

Il Direttore Generale Rete di Veneto Eccellenze