• Hyundai Motorsport punta alla vittoria al Rally di Svezia, secondo round del Mondiale Rally 2020
  • Thierry Neuville, Ott Tänak e Craig Breen affronteranno un itinerario ridotto a 11 prove speciali a causa delle condizioni climatiche atipiche che si stanno verificando nella regione
  • La squadra ha ottenuto quattro podi individuali in Svezia negli anni precedenti, tra cui una vittoria e un doppio podio nel 2018

11 febbraio 2020 – Hyundai Motorsport si dirige in Svezia per il secondo round del Mondiale Rally 2020 ed è pronta ad affrontare un percorso ridotto a 11 prove speciali.

Gli organizzatori del rally hanno confermato che la gara si disputerà nonostante il caldo fuori stagione nella regione, con opportune modifiche del tracciato per adeguarsi alle condizioni.

Un itinerario di quattro giorni coprirà circa 180 km di prove speciali, con il massimo dei punti in palio per squadre ed equipaggi, in cui Hyundai Motorsport vuole continuare il suo percorso vincente con tre equipaggi a bordo delle Hyundai i20 Coupé WRC.

I vincitori del Rally di Monte-Carlo Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul puntano alla terza vittoria consecutiva dopo il successo nell’appuntamento finale della stagione 2019, il Rally di Spagna. La coppia si è dimostrata in forma strepitosa nel primo round del 2020, conquistando la prima vittoria in assoluto per Hyundai Motorsport nel Principato.

Ott Tänak e Martin Järveoja torneranno sulla Hyundai numero #8 in Svezia dopo l’incidente di Monte-Carlo: la coppia estone è in piena forma e ed è pronta a mostrare un buon passo nel luogo in cui ha vinto dodici mesi fa.

Gli irlandesi Craig Breen e Paul Nagle si uniranno nuovamente al team per la loro terza uscita, dopo le due gare disputate nel 2019, Rally di Finlandia e Rally del Galles. L’equipaggio guiderà la Hyundai i20 Coupe WRC numero #16.

Tutti e tre gli equipaggi hanno effettuato dei test in Svezia nelle settimane precedenti l’evento, anche se le condizioni sono ancora soggette a cambiamenti e determineranno la natura del Rally di Svezia di quest’anno.

Il Team Principal Andrea Adamo ha dichiarato: “Apprezziamo gli sforzi coordinati degli organizzatori e della FIA per far disputare il Rally di Svezia. Le condizioni sono insolitamente calde per questo periodo dell’anno e riconosciamo le sfide che sono state affrontate nella preparazione del rally, con la sicurezza in prima linea nel processo decisionale. Ci presentiamo in Svezia dopo la vittoria a Monte-Carlo, ma sappiamo che ci sono alcune aree di miglioramento nel nostro livello di performance. Non ci aspettiamo che questo evento sia semplice, ma ci concentreremo sulla gestione delle cose sotto il nostro controllo per ottenere il miglior risultato possibile”.

Panoramica della WRC 2

Il Rally di Svezia rappresenta l’evento di casa per uno degli equipaggi di Hyundai Motorsport WRC 2. Il norvegese Ole Christian Veiby e il copilota svedese Jonas Andersson avranno l’opportunità di gareggiare sulle strade che meglio conoscono, con il programma rivisto che prevede anche alcune speciali in Norvegia.

L’equipaggio ha vinto in Svezia nella categoria WRC 2 lo scorso anno e punta a realizzare una buona prestazione dopo il deludente risultato di Monte-Carlo. Anche Nikolay Gryazin e Yaroslav Fedorov confidano in una prova più consistente in Svezia, dopo il debutto a bordo della Hyundai i20 R5 al round di apertura.

“Abbiamo visto una performance incoraggiante dalla nostra i20 R5 a Monte-Carlo, e speriamo di confermarla anche in Svezia” – ha affermato il Team Principal Andrea Adamo. “Ci aspettiamo di vedere una performance più convincente da parte dei nostri due equipaggi in questo evento. Per Ole Christian e Jonas questo è un rally di casa e sappiamo cosa possono ottenere vista la loro vittoria WRC 2 nella scorsa stagione. Nel complesso, speriamo di vedere un risultato più coerente e rappresentativo, anche con le sfide che tutti gli equipaggi dovranno affrontare”.

Il Rally di Svezia

  • L’itinerario accorciato del Rally di Svezia inizierà giovedì sera presso la rinomata Karlstad
  • Venerdì ci sarà un giro mattutino attraverso il confine con la Norvegia nelle speciali di Hof-Finnskog e Finnskogen, prima di tornare in Svezia.
  • La giornata si concluderà con la speciale Torsby Sprint vicino al Parco Assistenza

Sabato seguirà un percorso identico, con due passaggi della speciale di Likenas a concludere l’evento nella giornata di domenica, il secondo dei quali sarà valido come Power Stage

A cura della Redazione Motori di VenetoEccellenze