• Hyundai Motor Group ha rivelato E-GMP, la sua prima piattaforma EV dedicata, per la line-up di veicoli elettrici di prossima generazione
  • I modelli EV basati su E-GMP possono offrire autonomie di guida WLTP superiori ai 500 km con una sola carica, e possono essere ricaricati fino all’80% in 18 minuti
  • Il modello ad alte prestazioni che nascerà sulla piattaforma sarà capace di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e di raggiungere i 260 km/h
  • Le componenti ottimizzano sicurezza e dinamica di guida, massimizzando anche lo spazio all’interno dell’abitacolo
  • Il sistema Integrated Power Electric integra per prima al mondo le funzionalità di ricarica multipla (400V/800V) e di trasmissione bidirezionale dell’energia
  • Modularità e standardizzazione della piattaforma permetteranno uno sviluppo rapido e flessibile in base alle necessità dei clienti
  • Entro il 2025, Hyundai Motor Group ha in programma di introdurre 23 modelli a batteria e di venderne oltre un milione di unità in tutto il mondo

Hyundai Motor Group (HMG) ha svelato la sua nuova piattaforma dedicata ai veicoli elettrici a batteria (BEV), chiamata “Electric-Global Modular Platform” (E-GMP). La piattaforma sarà la tecnologia cardine per la gamma EV di prossima generazione di Hyundai e Kia.

Dal 2021, E-GMP sarà alla base di una gamma di nuovi BEV tra cui IONIQ 5 di Hyundai, oltre al primo modello unicamente elettrico di Kia che verrà svelato nel 2021 e a una serie di altri futuri modelli.

Progettata esclusivamente per veicoli elettrici a batteria, la piattaforma E-GMP offre diversi vantaggi rispetto a quelle già esistenti del Gruppo, studiate prevalentemente per ospitare i motori a combustione interna. Questo comporta una serie di benefici, tra cui maggiore flessibilità nello sviluppo, performance, sicurezza e dinamiche di guida migliorate, una maggiore autonomia e più spazio interno per passeggeri e bagagli.

“Oggi i nostri modelli elettrici a trazione anteriore di Hyundai e Kia sono già tra i più efficienti nei rispettivi segmenti”, ha commentato Albert Biermann, President and Head of R&D Division di Hyundai Motor Group. “Con la nostra piattaforma E-GMP a trazione posteriore estendiamo la nostra leadership tecnologica in categorie dove i clienti richiedono ottime dinamiche di guida ed eccezionali livelli di efficienza”.

“E-GMP è il culmine di anni di ricerca e sviluppo, e combina le nostre tecnologie più avanzate. La nostra gamma di BEV si evolverà e sarà rafforzata da questa nuova e innovativa piattaforma”, ha dichiarato Fayez Abdul Rahman, Senior Vice President of Vehicle Architecture Development Center di Hyundai Motor Group.

Massimizzare la flessibilità di sviluppo tramite modularità e standardizzazione

La piattaforma E-GMP riduce la complessità attraverso modularità e standardizzazione, permettendo un rapido e flessibile sviluppo di prodotti che possono essere utilizzati su diverse tipologie di veicoli, come berline, SUV e CUV. Inoltre, la flessibilità può soddisfare al meglio le diverse necessità dei clienti in termini di performance: un modello ad alte prestazioni sarà capace di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e di raggiungere i 260 km/h di velocità massima.

E-GMP permetterà di rafforzare efficacemente la posizione di leadership del Gruppo per quanto riguarda i modelli EV, permettendo all’azienda di espandere la sua line-up di veicoli elettrici in un periodo di tempo relativamente breve attraverso la modularità e la standardizzazione.

Progettata per performance, sicurezza e spaziosità

E-GMP è stata sviluppata per offrire prestazioni migliorate in termini di performance e tenuta di strada ad alte velocità. Tutto questo è dovuto all’ottimale distribuzione del peso tra anteriore e posteriore, al design che permette un baricentro basso grazie al posizionamento del pacco batteria e all’adozione di motori elettrici posizionati nello spazio prima occupato dal motore.

Il motore elettrico ad alta velocità migliora le performance dei veicoli sviluppati su E-GMP. Comfort, tenuta e stabilità sono incrementate dalle sospensioni posteriori con sistema multilink a 5 punti – solitamente utilizzate su modelli di medie e grandi dimensioni – e dal primo Integrated Drive Axle (IDA) prodotto in serie al mondo, che combina in un’unica soluzione cuscinetti, ruote e albero di trasmissione per portare potenza alle ruote.

La piattaforma garantisce la sicurezza della batteria attraverso una struttura di supporto in acciaio ad altissima resistenza, irrigidita ulteriormente da elementi in acciaio stampato a caldo. Le forze derivanti dagli urti sono assorbite in maniera efficiente grazie a innovative strutture di assorbimento, efficaci percorsi di carico ed una sezione centrale del pacco batteria fissato al corpo vettura.

Inoltre, rinforzando la struttura di supporto dei carichi situata davanti alla console centrale, gli ingegneri sono riusciti a minimizzare l’energia degli impatti nei confronti del sistema elettrico e della batteria, mentre la struttura di distribuzione del carico dei montanti anteriori previene la deformazione dell’abitacolo.

E-GMP massimizza lo spazio interno grazie al passo lungo, agli sbalzi ridotti e al modulo del cruscotto compatto. Col pacco batteria installato sotto al pianale, l’architettura della E-GMP crea una base piatta per l’abitacolo, garantendo ai passeggeri più spazio per le gambe e consentendo allo stesso tempo diverse configurazioni per i sedili anteriori e posteriori.

Il pacco batteria – installato tra gli assali anteriori e posteriori – sarà il sistema con la densità di potenza più alta che Hyundai Motor Group abbia mai prodotto, anche grazie a una prestazione di raffreddamento migliorata raggiunta attraverso una nuova struttura con il blocco di raffreddamento separato che aiuta a tenere il pacco batteria più compatto. Con una densità di energia migliorata del 10% circa rispetto all’attuale tecnologia per batterie EV, i pacchi batteria sono più leggeri, possono essere installati più in basso e liberano più spazio all’interno dell’abitacolo.

Sistema di elettrificazione efficiente e potente

Il nuovo modulo Power Electric (PE) compatto di E-GMP è composto da un potente motore, una trasmissione EV e un inverter, integrati in un unico e compatto modulo. Questo garantisce elevate prestazioni aumentando fino al 70% la velocità massima del motore rispetto ai motori già esistenti. Il motore ad alta velocità è più piccolo se comparato agli altri motori, ma è in grado di mantenere analoghi livelli di performance, garantendo efficienza sia in termini di spazio che di peso.

In aggiunta, un modulo batteria standardizzato può essere regolato per offrire prestazioni appropriate a una specifica categoria di veicoli, per massimizzare l’autonomia o per soddisfare i diversi bisogni dei clienti.

Il motore è controllato dall’inverter, che adopera semiconduttori in carburo di silicio (SiC). Il motore può migliorare l’efficienza del sistema di circa il 2 o 3%, che significa un’autonomie di guida aumentata di circa il 5% con la stessa quantità di energia.

La piattaforma E-GMP si affida alle ruote posteriori per la trazione, ma i clienti avranno la possibilità di scegliere tra configurazioni a trazione posteriore o integrale. I modelli configurati con la trazione integrale possono essere equipaggiati con un motore aggiuntivo, e questo sistema comprende un sistema di gestione della trasmissione EV in grado di controllare la connessione tra il motore aggiuntivo e le ruote anteriori per effettuare il passaggio tra 2WD e 4WD, migliorando l’efficienza o la performance a seconda delle condizioni di guida.

Tutti i veicoli sviluppati sulla piattaforma E-GMP utilizzano un’unica tipologia di modulo batteria standardizzato, che è composto da celle standard pouch-type e può essere equipaggiato con diverse quantità di celle in base al veicolo.

Sistema di ricarica multipla (800 e 400 V) ad alta velocità e bidirezionale 

La maggior parte dei modelli EV e le infrastrutture di ricarica rapida attuali possono arrivare a 50-150 kWh equipaggiati con un’architettura a 400V, ma lo sviluppo dell’infrastruttura a 800V, che arriva fino a 350 kWh, renderà gradualmente possibile una ricarica ancora più veloce.

In linea con questa tendenza, Hyundai Motor Group ha investito in IONITY – il network di ricarica ad alta potenza leader in Europa – in qualità di partner strategico e azionista. IONITY gestisce 308 stazioni di ricarica ad alta potenza (high-power charging – HPC) sulle autostrade europee, e punta a incrementare questo numero a 400 stazioni entro il 2022, con 51 di queste già in costruzione.

La piattaforma E-GMP offre di serie capacità di ricarica a 800V, e permette anche la ricarica a 400V senza la necessità di componenti aggiuntive o adattatori. Il sistema multi-ricarica è la prima tecnologia brevettata al mondo ad adoperare il motore e l’inverter per variare da 400V a 800V e avere così una compatibilità di ricarica stabile.

Un veicolo elettrico basato sulla E-GMP è capace di un’autonomia di guida di oltre 500 km con una ricarica completa, secondo lo standard WLTP. Inoltre, la piattaforma permette una ricarica rapida della batteria all’80% in soli 18 minuti ed è capace di aggiungere fino a 100 chilometri di autonomia in soli cinque minuti.

Diversamente dalle precedenti BEV, compatibili solo con la carica monodirezionalmente, il sistema di ricarica di E-GMP è più flessibile. La recentemente progettata Integrated Charging Control Unit (ICCU) rappresenta un’evoluzione rispetto agli attuali On-Board Charger (OBC), che tipicamente consentono il flusso di energia da una fonte di energie esterna in una sola direzione. La ICCU apre la strada a una nuova funzione vehicle-to-load (V2L), capace anche di scaricare energia dalla batteria del veicolo senza componenti aggiuntive. Questa tecnologia permette alle auto basate sulla piattaforma E-GMP di fornire corrente per altre apparecchiature elettriche (110/220V) in qualsiasi luogo. Il sistema può essere usato perfino per ricaricare un altro veicolo elettrico.

La funzione V2L può fornire fino a 3,5 kW di potenza, e può quindi far funzionare un condizionatore di medie dimensioni e un televisore da 55’’ fino a 24 ore.

L’architettura E-GMP sosterrà la futura crescita delle vendite di EV in tutto il mondo

Hyundai Motor Group ha messo in campo considerevoli sforzi per preparare l’era dell’elettrificazione. L’architettura E-GMP supporterà i piani di Hyundai Motor Group per l’introduzione di 23 modelli BEV entro il 2025 – di cui 11 su architettura dedicata – e per la vendita di oltre un milione di veicoli elettrici a batteria in tutto il mondo nello stesso periodo.

Come parte della propria visione per i modelli elettrici BEV, lo scorso agosto Hyundai ha lanciato “IONIQ”, brand dedicato ai veicoli elettrici che introdurrà tre nuovi modelli EV di diversi segmenti entro il 2024: IONIQ 5, 6 e 7. La nascita del brand IONIQ continua il percorso di un progetto iniziato del 2016, quando Hyundai ha presentato il modello IONIQ, prima e unica auto al mondo ad offrire la scelta tra tre propulsioni elettrificate – ibrida, ibrida plug-in ed elettrica – su un’unica carrozzeria. Nel 2018 Hyundai ha poi lanciato Kona Electric, il primo SUV compatto 100% a zero emissioni capace di conquistare in soli due anni numerosi riconoscimenti e a superare i 100.000 esemplari venduti in tutto il mondo.

Anche Kia sta mettendo in atto una trasformazione per l’era dell’elettrificazione, basata sulla strategia “Plan S” a medio-lungo termine. Dopo aver lanciato nel 2011 in Corea il suo primo modello BEV prodotto in serie – la Ray EV – e il modello Soul EV nel 2014, il gruppo ha completato nel 2015 l’introduzione di un sistema di produzione di massa per veicoli elettrificati. A settembre 2020, Kia ha annunciato piani per aumentare il numero di BEV al 20% in proporzione al totale delle vendite entro

il 2025. Il brand ha inoltre rilasciato una prima immagine di sette modelli elettrici che verranno presentati in sequenza entro il 2027.

A cura della Redazione Motori di VenetoEccellenze