Riaperto il bando ENM e Anpal finalizzato alla formazione e all’accompagnamento all’autoimprenditorialità dei giovani Neet

Disoccupati, iscritti a Garanzia Giovani e con un’idea da realizzare. Questo il profilo dei giovani ai quali si rivolge il progetto Yes, I Start Up che si concretizza in un percorso mirato e personalizzato che sostiene i giovani Neet – not (engaged) in education, employment or training-  nella definizione di una propria idea imprenditoriale attraverso un vero e proprio business plan. La Strategia Europea 2020 individua nell’autoimpiego e nella micro imprenditorialità due strumenti che possono favorire l’occupabilità di chi è privo di lavoro. Appare di grande importanza, in un sistema economico produttivo come quello italiano, caratterizzato dall’elevata presenza di PMI e microimprese, creare condizioni favorevoli per agevolare la nascita di nuove imprese.

Yes I Start Up è un progetto ideato per formare i giovani all’autoimpiego attraverso percorsi formativi che trasmettono le competenze necessarie per costruire la propria idea imprenditoriale. L’obiettivo è quello di agevolare i giovani sostenendone il rapido accesso alla presentazione della domanda di finanziamento al fondo SELFIEmployment o misure analoghe. Il fondo, promosso da Anpal e gestito da Invitalia con l’assistenza dell’Ente Nazionale per il Microcredito e sotto la supervisione del Ministero del Lavoro, finanzia l’avvio d’iniziative imprenditoriali promosse da giovani NEET, attraverso la concessione di prestiti a tasso zero.

I soggetti pubblici o privati, esperti nella formazione, interessati e disponibili a collaborare per la formazione di ragazze e ragazzi desiderosi di avviare la propria attività, potranno presentare le domande di partecipazione a Yes, I Start Up. Possono partecipare realtà pubbliche o private che svolgono attività di formazione o consulenza alle imprese, associazioni datoriali e ordini professionali che vogliano offrire percorsi personalizzati per la definizione di un’idea di impresa e mirati ai giovani tra i 18 e i 29 anni. Vi accederanno coloro i quali appartengono a questa fascia di età e che sono:

  • disoccupati;
  • non inseriti in un regolare corso di studi;
  • iscritti al Programma Garanzia Giovani;
  • non impegnati in interventi di politica attiva nell’ambito del Programma Iniziativa Occupazione Giovani.

Ogni percorso si articolerà in 2 fasi:

  • formazione di 60 ore da svolgere in aula;
  • accompagnamento e assistenza tecnico-specialistica della durata di 20 ore.

Chi aspira a diventare imprenditore, potrà iscriversi a Garanzia Giovani e frequentare uno di questi corsi di formazione e accompagnamento alla creazione d’impresa, della durata di 80 ore, durante il quale costruirà il proprio piano aziendale. Successivamente gli sarà possibile presentare la domanda di accesso al Fondo SELFIEmployment per finanziare la propria iniziativa.

Giusy Locati