Area Geografica: Sicilia

Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 20/07/2020

Beneficiari: Persona fisica, PMI, Grande Impresa, Micro Impresa

Settore: Agricoltura

Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi

Agevolazione: Contributo a fondo perduto

PRATICA COMPLESSA
Consigliata l’istruzione della pratica da parte di un utente esperto in materia

Descrizione completa del bando

L’operazione 6.4.a – “Supporto alla diversificazione dell’attività agricola verso la creazione e sviluppo di attività extra-agricole” intende promuovere interventi per l’agriturismo, l’agricoltura sociale, la produzione di energia da fonti rinnovabili anche per la vendita, la realizzazione di punti vendita e trasformazione dei prodotti aziendali; si pone dunque l’obiettivo di diversificare le attività agricole verso attività extra-agricole, con la finalità di incrementare sia la redditività che la dimensione economica delle imprese agricole che diversificano le proprie attività.

Soggetti beneficiari

I beneficiari dell’operazione 6.4.a sono gli agricoltori e i coadiuvanti familiari.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute, che riguardano attività intraprese o servizi ricevuti dopo la presentazione della domanda di aiuto, ad eccezione delle spese propedeutiche alla presentazione della domanda stessa (progettazione, acquisizione di autorizzazioni, pareri, nulla osta, ecc.). Queste ultime, in ogni caso, non potranno essere ritenute ammissibili qualora sostenute in un periodo superiore ai 12 mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda di sostegno.

Sono considerate ammissibili le spese per la realizzazione con specifico riferimento ai prezziari regionali per:

  • opere con prezzi unitari desunti dal vigente prezzario regionale per opere ed interventi in agricoltura e nel settore forestale;
  • opere non contemplate nel prezzario agricoltura, con prezzi unitari desunti dai prezzari regionali vigenti, con una decurtazione del 10%;
  • tipologie di opere specifiche non desumibili dai prezzari di riferimento, con prezzi unitari desunti da specifiche analisi prezzi, corredati da tabelle provinciali per la manodopera, listini ufficiali dei prezzi elementari;
  • acquisizione di beni materiali (compresi hardware e software, attrezzature e macchinari);
  • spese finalizzate a garantire la visibilità delle opere realizzate, con attività informative e pubblicitarie.

Entità e forma dell’agevolazione

Nell’ambito dell’operazione il contributo pubblico massimo concedibile è pari a € 100.000,00.

Scadenza

Domande dal 20 maggio al 20 luglio 2020.

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze