I fondi per la formazione delle imprese aderenti FART in materia di Covid-19 ancora attivi fino al 30 settembre 2020

Il Consiglio di Amministrazione  del 22 luglio 2020 di FONDARTIGIANATO ha deliberato una terza scadenza per l’Invito Covid-19 il 30 settembre 2020. Le risorse residue disponibili in esito al presentato della seconda scadenza del 20 luglio 2020 sono, per il Veneto, pari a 130.000,00 euro. In data 5 maggio 2020 il fondo aveva infatti  pubblicato un Invito COVID-19 per invitare alla presentazione di Progetti di formazione continua finalizzati a contrastare gli effetti sul tessuto economico e produttivo del Paese dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Entro la fine di settembre si procederà ad assegnare gli ultimi fondi rimasti.

I contributi del Fondo a sostegno degli interventi di formazione continua saranno concessi nel rispetto della normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato.
In particolare, essi saranno concessi ai sensi dei provvedimenti assunti nell’ambito della Comunicazione C(2020) 1863 final “Temporary Framework for State aid measures to support the economy in the current COVID-19 outbreak” (Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19, adottato dalla Commissione il 19 marzo 2020 e modificato il 3 aprile 2020) che integrano, ma non sostituiscono, i regimi di aiuti vigenti, che pertanto potranno essere prescelti nell’ambito dell’invito.

In applicazione di quanto previsto dal Decreto del Ministero dello sviluppo economico n. 115 del 31/05/2017 pubblicato sulla G.U.R.I. serie generale n. 175 del 28/07/2017, i contributi saranno concessi previa interrogazione sul Registro Nazionale Aiuti di Stato e pertanto, per ciascuna azienda beneficiaria sarà resa disponibile specifica comunicazione riportante i dati identificativi delle visure effettuate ai fini della concessione ed i dati identificativi del progetto ed il CUP (Codice Unico di Progetto) da indicare sulla documentazione amministrativa e contabile del Progetto o degli altri Strumenti di formazione. In caso di Titolare non coincidente con l’azienda beneficiaria, la comunicazione di concessione deve essere resa disponibile all’azienda a cura dello stesso Titolare di Progetto. Il Fondo procede alla registrazione sul Registro Nazionale Aiuti dei contributi concessi e delle successive eventuali variazioni.

Gli ambiti di intervento previsti riguardano:

1.formazione finalizzata ad implementare le conoscenze e le competenze dei lavoratori sulle specifiche misure di sicurezza adottate dall’azienda per consentire la ripresa delle attività.

2.formazione finalizzata all’acquisizione di più ampie o diverse competenze per consentire interventi di riorganizzazione dei processi produttivi e di fornitura di servizi, di trasformazione o riconversione dell’attività d’impresa.

La tipologia degli interventi previsti è quella dei Progetti di formazione – come da formulario “semplificato” pubblicato sul sito del Fondo -, da compilare attraverso la piattaforma informatica di Fondartigianato e da candidarsi a valere sulle risorse disponibili, alle scadenze previste, per le singole Regioni.

I Progetti ritenuti ammissibili verranno resi disponibili sulla piattaforma informatica per lo svolgimento della verifica di conformità dei Progetti stessi agli ambiti di intervento previsti dall’Invito, da parte del Gruppo Tecnico di Valutazione istituito presso la Sede Nazionale.

Nello specifico, la verifica di conformità sarà effettuata sulla base dei seguenti elementi:

-interventi formativi per l’attuazione dei Protocolli di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro;

-interventi formativi coerenti con i fabbisogni di competenze nuove o diverse, individuate nell’ambito di processi aziendali di riorganizzazione, riconversione o trasformazione, chiaramente descritti nella loro articolazione e finalizzazione.

Alla luce delle ordinanze che – in analogia con le attività scolastiche e di istruzione superiore ed universitaria – limitano le attività formative “in presenza”, compatibilmente con i contenuti e con gli obiettivi dei Progetti, dovranno essere adottate modalità di formazione a distanza.

Per info: www.fondartigianato.it

Giusy Locati