AGEVOLAZIONI VIGENTI REGIONALI

EMILIA ROMAGNA

01 Dicembre 2018

EMILIA-ROMAGNA, Ferrara, bando Voucher Digitali Impresa 4.0, scadenza 28 febbraio 2019.
BENEFICIARI: micro,  piccole e medie imprese di tutti i settori economici, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Ferrara.
SPESE AMMISSIBILI MISURA A: sono ammissibili esclusivamente spese per servizi di consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste. Il servizio può prevedere anche un’attività di formazione specialistica complementare alla consulenza, erogata direttamente dal fornitore principale dei servizi o tramite soggetto individuato dal fornitore principale stesso.
SPESE AMMISSIBILI MISURA B: sono ammissibili le spese per servizi di formazione e consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste.
VALORE DEL VOUCHER MISURA A:  fino a euro 10.000,00 nella misura del 70% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute, oltre alla premialità relativo al rating di legalità.
VALORE DEL VOUCHER MISURA B: fino a euro 6.000,00 nella misura del 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute, oltre alla premialità relativo al rating di legalità.
INVESTIMENTO MINIMO: per entrambe le Misure l’investimento minimo richiesto è di euro 2.000,00.
DOMANDE: entro il 28 febbraio 2019.

EMILIA-ROMAGNA – FERRARA – BANDO VOUCHER DIGITALI

Il Ministero dello sviluppo economico ha avviato il “Piano Nazionale Impresa 4.0”.

La Camera di commercio di Ferrara ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.01 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai costituendi PID.

BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Ferrara e in regola con gli obblighi contributivi (DURC) e con il pagamento del diritto annuale.

MISURE

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2017” sono proposte due misure che rispondono ad altrettanti obiettivi specifici tra loro complementari:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0;
  • per entrambe le misure lo scopo a lungo termine è anche quello di stimolare la domanda da parte delle imprese del territorio della Camera di commercio, di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/ o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0

AMBITI DI INTERVENTO

Con il presente Bando, si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher) le seguenti misure di innovazione tecnologica I4.0:

  • Misura A
    Progetti indirizzati all’introduzione delle tecnologie i cui obiettivi e modalità realizzative siano condivisi da più imprese.
  • Misura B
    Domande di contributo relative a servizi di formazione e consulenza finalizzati all’introduzione delle tecnologie

RISORSE DISPONIBILI

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 250.000,00 suddivise come da tabella seguente:

  • Misura A: euro 100.000,00 per progetti indirizzati all’introduzione di tecnologie con modalità e obiettivi condivisi da più imprese (da 3 a 20). I voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare ad un progetto aggregato proposto da un unico proponente.
  • Misura B: euro 150.000,00 riservati alle singole imprese per servizi di formazione e consulenza volti all’introduzione delle tecnologie. Il beneficiario del voucher è la singola impresa che presenta domanda di agevolazione.

Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta di voucher scegliendo tra le Misure A e B.

VALORE DEL VOUCHER

  • MISURA A
    fino a euro 10.000,00 nella misura del 70% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute, oltre alla premialità di cui all’art. 13 del bando, relativo al rating di legalità;
  • MISURA B
    fino a euro 6.000,00 nella misura del 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute, oltre alla premialità di cui all’art. 13 del bando, relativo al rating di legalità;

Per entrambe le Misure l’investimento minimo richiesto è di euro 2.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

  • MISURA A
    sono ammissibili esclusivamente spese per servizi di consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2 del bando.
    Il servizio può prevedere anche un’attività di formazione specialistica complementare alla consulenza, erogata direttamente dal fornitore principale dei servizi o tramite soggetto individuato dal fornitore principale stesso
  • MISURA B:
    sono ammissibili le spese per servizi di formazione e consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste.

AMBITI TECNOLOGICI DI INNOVAZIONE DIGITALE I4.0

Le spese devono essere riferite agli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0, e nello specifico:

ELENCO 1:

utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che
  • abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in
    time”)
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e
    gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc)

ELENCO 2:

utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1, limitatamente ai servizi di consulenza

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • system integration applicata all’automazione dei processi

PERIODO DI AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE

  • Per le domande presentate dal 24 novembre 2018 (in proroga) il periodo di ammissibilità delle spese decorre dal 17 luglio 2018 e fino al 31 maggio 2019 (farà fede la data del documento di spesa).

REPORT DI SELF ASSESSMENT

Le imprese richiedenti dovranno produrre, all’atto di presentazione della domanda, il Report di self-assessment di maturità digitale impresa 4.0 compilato attraverso la piattaforma www.puntoimpresadigitale.camcom.it.

DOMANDE

LE DOMANDE POTRANNO ESSERE INOLTRATE ENTRO LE ORE 24.00 DEL 28 FEBBRAIO 2019 

  • (salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse).
  • La trasmissione delle domande di contributo potrà essere effettuata esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC)

APPROFONDIMENTO

bando ufficiale

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze