AGEVOLAZIONI VIGENTI REGIONALI

EMILIA ROMAGNA

27 Ottobre 2018

EMILIA-ROMAGNA: eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria n1 e n2 con veicoli a minor impatto ambientale
BENEFICIARI: le imprese in possesso dei seguenti requisiti:
a) classificate come micro, piccole e medie imprese (MPMI);
b) proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 e N2, da destinare alla rottamazione, appartenente a una delle seguenti categorie ambientali: autoveicolo di classe pre-euro – diesel; autoveicolo di classe Euro 1 – diesel; autoveicolo di classe Euro 2 – diesel; autoveicolo di classe Euro 3 – diesel; autoveicolo di classe Euro 4 – diesel;
c) aventi sede legale o unità locale in un comune della Regione Emilia-Romagna.
CONTRIBUTO: l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto, proporzionale alla massa del veicolo e al sistema di alimentazione, limitatamente alla gamma di veicoli N1 e N2 secondo la tabella sottostante.
VEICOLI GIA’ ROTTAMATI: le imprese potranno indicare in domanda anche veicoli di proprietà già rottamati a far data dal 01/01/2018.
DOMANDE: dal 15 novembre 2018 alle ore 16.00 del 15 ottobre 2019.

EMILIA-ROMAGNA: ECO BONUS

ECO BONUS PER LA SOSTITUZIONE DI VEICOLI COMMERCIALI INQUINANTI DI CATEGORIA N1 E N2 CON VEICOLI A MINOR IMPATTO AMBIENTALE

OBIETTIVI

Incentivare la sostituzione dei mezzi commerciali più inquinanti con veicoli a minore impatto ambientale.

BENEFICIARI

Le imprese in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • a) classificate come micro, piccole e medie imprese (MPMI);
  • b) proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 e N2, da destinare alla rottamazione, appartenente a una delle seguenti categorie ambientali:
    • autoveicolo di classe pre-euro – diesel;
    • autoveicolo di classe Euro 1 – diesel;
    • autoveicolo di classe Euro 2 – diesel;
    • autoveicolo di classe Euro 3 – diesel;
    • autoveicolo di classe Euro 4 – diesel;
  • c) aventi sede legale o unità locale in un comune della Regione Emilia-Romagna.

Le imprese dovranno inoltre essere in possesso dei requisiti generali oggetto di dichiarazione nel modulo di domanda.

  • Ciascuna impresa potrà presentare al massimo 2 domande di contributo per la sostituzione di due veicoli, un veicolo per ciascuna domanda.
  • In ogni caso per ogni veicolo rottamato può essere presentata una domanda.

VEICOLI DI PROPRIETÀ GIÀ ROTTAMATI

Le imprese potranno indicare in domanda veicoli di proprietà già rottamati a far data dal 01/01/2018.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Gli investimenti ammissibili riguarderanno la sostituzione (con obbligo di rottamazione) dei veicoli, aventi le caratteristiche di cui al punto 2), con veicoli di prima immatricolazione di categoria N1 o N2 (ai sensi dell’art.47, comma 2, lettera c) del d.lgs. 30 aprile 1992, n.285) ad alimentazione:

  • – Elettrica
  • – Ibrido elettrica/benzina (esclusivamente Full Hybrid o Hybrid Plug In *) Euro 6
  • – METANO (MONO O BIFUEL BENZINA) Euro 6
  • – GPL (MONO O BIFUEL BENZINA) Euro 6

Si precisa che il nuovo veicolo deve essere necessariamente immatricolato per la prima volta dall’impresa richiedente il contributo.

LEASING

È ammesso l’acquisto anche mediante leasing con obbligo di riscatto, a condizione che questo sia indicato già al momento dell’ordine di acquisto stipulato in data successiva alla approvazione del presente bando.

  • In tale caso il nominativo del soggetto obbligato al riscatto deve coincidere con l’impresa che presenta domanda e dovrà essere lo stesso dell’impresa che ha rottamato il veicolo.

REGIME DI AIUTO: DE MINIMIS

Il contributo viene concesso ai sensi del REGIME DE MINIMIS di cui al Regolamento (UE) 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 applicabile agli aiuti di importanza minore.

  • L’importo complessivo degli aiuti de minimis concessi da uno stato membro dell’unione europea a ciascuna “impresa unica” non può superare l’importo massimo di 200.000 euro nell’arco di tempo di tre esercizi finanziari.

CONTRIBUTO

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto, proporzionale alla massa del veicolo e al sistema di alimentazione, limitatamente alla gamma di veicoli N1 e N2 secondo la tabella seguente:

PERIODO DI VALIDITA’ DEL BANDO E DELLE SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a contributo le spese relative agli investimenti effettuati a far data dall’approvazione del presente Bando, intendendosi per avvio dell’investimento la data di sottoscrizione del contratto di acquisto del nuovo veicolo (ordine).

  • L’acquisto del nuovo veicolo deve essere obbligatoriamente associato alla rottamazione di un veicolo N1 o N2, intestato alla medesima impresa, avente le caratteristiche di cui all’art.2 del Bando. Sono ammessi anche veicoli già rottamati a far data dal 1 gennaio 2018.

DOMANDE

Dal 15 novembre 2018 alle ore 16.00 del 15 ottobre 2019.

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze