Dal cuore del Veneto la nuova voce del trasporto:

Feder Trasporti, acceleratore di sviluppo che mette in moto l’Italia

È stata presentata sabato 17 marzo a Padova, presso l’Hotel 4 Points by Sheraton, in una sala gremita, Feder Trasporti, associazione fondata per promuovere gli interessi del settore trasporti e della logistica in armonia con i principi etici dell’impresa socialmente responsabile e del rispetto dell’ambiente, grazie alla valorizzazione del trasporto intermodale e la promozione della logistica green. Anticipata da una lettera personale del Presidente del Consiglio Veneto Roberto Ciambetti, ha poi preso la parola la presidente Emanuela Barbiero.

“Feder Trasporti nasce dalle richieste spontanee delle imprese di trasporto per una maggiore rappresentanza sul territorio, sempre più incalzanti di fronte ai mutabili scenari economici a livello locale ed internazionale”, racconta il Presidente Emanuela Barbiero. La mission presentata alle imprese è concreta: rappresentarle presso le istituzioni, le amministrazioni pubbliche, ma anche gli attori economici, sociali e sindacali, per offrire la giusta posizione al settore trasporti e logistica nella catena di valore del sistema economico nazionale ed internazionale.

Come aggregatore di interessi, l’Associazione valorizza il potenziale delle imprese di trasporto promuovendo le istanze del settore anche in sede di preparazione e negoziazione delle iniziative legislative, per impostare politiche di sistema nel campo del trasporto e logistica che siano ispirate ai valori della eco-sostenibilità e della digitalizzazione come fonti di vantaggio competitivo per l’impresa”, spiega Emanuela Barbiero.

A fianco dell’impresa della logistica con servizi dedicati che puntano alla razionalità ed al risparmio, Feder Trasporti offre consulenza tecnica, amministrativa, legale e tributaria ai propri associati, promuovendo la formazione di impresa che consente di raggiungere a tutti i livelli le best practice per uno sviluppo etico e sostenibile.

In sintesi, per noi significa trasformare in fatti parole come innovazione, competitività, sostenibilità”, chiarisce il Presidente.

Proprio queste le parole chiave oggetto del dibattito tenuto a Padova, in occasione della presentazione dell’Associazione avvenuta di fronte al suo più importante interlocutore, le imprese. Oggetto del dibattito sono state le sfide che mettono tutti i giorni le imprese alla prova: la rivoluzione digitale, le normative sul rispetto dell’ambiente e la de-carbonizzazione, il nuovo pacchetto stradale in varo presso l’UE.

Come associazione che guarda al presente ma si proietta nel futuro, vogliamo stabilire relazioni più efficaci con gli operatori di tutti i settori i cui interessi si intreccino con il mondo del trasporto, tanto a livello nazionale quanto comunitario”, spiega Emanuela Barbiero. Emerge dal convegno come favorire il dialogo e lo scambio di informazioni tra imprese, istituzioni comunitarie e i Ministeri competenti, per esempio, risulti essenziale in modo particolare per individuare le opportunità di promozione e finanziamento di progetti di innovazione di impresa. “Sono le opportunità che ci consentono poi come associazione non solo di affiancare gli imprenditori della logistica che vogliano mettersi in gioco ma anche di riprogettare la loro attività e modelli di business, per renderli efficaci e sostenibili al tempo stesso”.

In merito all’accento posto sull’offerta di servizi finanziati, per incidere in minor misura sul bilancio di impresa, il Presidente chiarisce che “non si tratta di fare beneficenza ma di affiancare le imprese, nelle sfide di tutti i giorni come nei progetti di innovazione e ricerca: è il nostro primo passo per accelerare la rivitalizzazione economica del territorio”.