Autoliquidazione INAIL 2019, pubblicata la circolare con le istruzioni operative e con le novità relative al calcolo del premio. La scadenza è fissata al 16 maggio.

Autoliquidazione INAIL 2019, pubblicata la circolare con le istruzioni operative e le novità per il versamento ed il calcolo dei premi.

La scadenza per il pagamento del premio di autoliquidazione 2018/2019 e per la presentazione della dichiarazione delle retribuzioni 2018 è fissata al 16 maggio 2019 per effetto della proroga disposta come conseguenza delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio.

Per recepire le novità in merito alle tariffe dei premi sono stati pubblicati il 1° aprile 2019 i decreti interministeriali del 27 febbraio 2019 che consentiranno di effettuare il calcolo del premio dovuto in autoliquidazione dalle imprese.

La circolare INAIL con le nuove istruzioni operative è stata pubblicata il 3 aprile 2019

In attuazione delle nuove tariffe, ai fini del calcolo dei premi INAIL dovuti per il periodo 2018/2019 sono state eliminate alcune riduzioni, addizionali, premi supplementari e maggiorazioni, che quindi non si applicano al premio anticipato di rata 2019, nonché le polizze con tasso unico ponderato.

Autoliquidazione INAIL 2019, istruzioni operative e novità. Scadenza il 16 maggio

Tra i primi punti affrontati dalle istruzioni operative dell’INAIL vi è la nuova scadenza del 16 maggio 2019, il termine ultimo – prorogato dalla Legge di Bilancio – entro il quale il datore di lavoro dovrà effettuare i seguenti adempimenti:

  • presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica, comprensiva dell’eventuale comunicazione del pagamento in quattro rate del premio di autoliquidazione, nonché della domanda di riduzione del premio artigiani 4 in presenza dei requisiti previsti, utilizzando i servizi telematici “Invio dichiarazione salari”, “Alpi online” o, per il settore marittimo, il servizio “Invio retribuzioni e calcolo del premio”;
  • pagare il premio di autoliquidazione. Il numero di riferimento da indicare nel modello F24 è 902019. Per le PAN il servizio online Invio retribuzioni e calcolo del premio indica il numero di riferimento da riportare nel modello F24;
  • inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte tramite il servizio online “Riduzione presunto”, indicando le minori retribuzioni per il calcolo della rata premio anticipata, qualora si presuma di erogare per l’anno di rata 2019 un importo di retribuzioni inferiori a quello corrisposto nell’anno precedente.

La scadenza del 16 maggio 2019 si applica anche ai datori di lavoro che hanno cessato l’attività nei mesi di gennaio e febbraio, così come al versamento dei contributi associativi (in un’unica soluzione) e all’invio del modulo di autocertificazione per lo sconto nel settore edile (riduzione dell’11,50% alla regolazione 2018).

Autoliquidazione INAIL 2018/2019 – istruzioni operative

Scarica le istruzioni INAIL per l’autoliquidazione dei premi e per gli adempimenti collegati

Autoliquidazione premi INAIL 2019: le scadenze per il pagamento a rate

Come di consueto, il premio INAIL di autoliquidazione potrà essere pagato anche a rate, comunicandolo con la dichiarazione delle retribuzioni da inviare sempre entro la scadenza del 16 maggio 2019.

Per effetto del rinvio al 16 maggio 2019 della scadenza del pagamento del premio di autoliquidazione 2018-2019 le prime due rate (50% del premio annuale) devono essere versate entro il 16 maggio 2019 senza maggiorazione degli interessi; le rate successive devono essere versate entro il giorno 20 agosto e 18 novembre 2019, maggiorate degli interessi calcolati applicando il tasso medio pari a 1,07%.

Di seguito il riepilogo delle scadenze ed il coefficiente da applicare per il calcolo degli interessi:

Rata Data scadenza Data pagamento Coefficiente
1 16.5.2019 16.5.2019
2 16.5.2019 16.5.2019
3 16.8.2019 20.8.2019 0,00269699
4 16.11.2019 18.11.2019 0,00539397

In chiusura, l’INAIL segnala che al fine di effettuare ulteriori controlli su alcune tipologie di polizze e per minimizzare gli errori dovuti al passaggio da vecchie a nuova tariffe, è stata prevista un’apertura scaglionata dei servizi per l’autoliquidazione, secondo il calendario che di seguito si riporta:

Servizio Apertura dal
Visualizza basi di calcolo e richiesta basi di calcolo

senza contributi associativi per codici ditta con solo polizze dipendenti,

esclusi casi con ulteriori controlli in corso (circa 30.000) e polizze

con tasso unico ponderato (circa 100.000)

2 aprile 2019
Consultazione elementi del calcolo PAN 3 aprile 2019
Riduzione del presunto PAT e PAN 3 aprile 2019
Invio delle retribuzioni e calcolo premio PAN 3 aprile 2019
Pubblicazione in Fascicolo aziende della Comunicazione

delle basi di calcolo senza contributi associativi per codici ditta

con solo polizze dipendenti, esclusi casi con ulteriori controlli

in corso (circa 30.000) e polizze con tasso unico ponderato (circa 100.000)

4 aprile 2019
Visualizza basi di calcolo e richiesta basi di calcolo

senza contributi associativi per codici ditta con polizze

dipendenti e polizze artigiani, esclusi casi con ulteriori controlli

in corso (circa 30.000) e polizze con tasso unico ponderato (circa 100.000)

8 aprile 2019
Alpi online 9 aprile 2019
Invio telematico dichiarazione salari 10 aprile 2019
Visualizza basi di calcolo e richiesta basi di calcolo

per codici ditta con contributi associativi (circa 300.000)

e polizze con tasso unico ponderato (circa 100.000)

10 aprile 2019
Pubblicazione in Fascicolo aziende della Comunicazione

delle basi di calcolo per tutti i codici ditta, esclusi casi con

ulteriori controlli in corso (circa 30.000)

12 aprile 2019
Visualizza basi di calcolo e richiesta basi di calcolo ultimi casi (circa 30.000) 20 aprile 2019
Pubblicazione in Fascicolo aziende della Comunicazione

delle basi di calcolo ultimi casi (circa 30.000)

21 aprile 2019

Autoliquidazione premi INAIL 2019, le agevolazioni per le imprese

Rimandando alle istruzioni e alla guida per l’autoliquidazione pubblicata dall’INAIL il 3 aprile 2019, è utile riepilogare alcune delle agevolazioni per le imprese in merito al calcolo del premio.

Tra queste vi è lo sconto edile. La riduzione dell’11,50% si applicherà esclusivamente alle regolarizzazioni del 2018, per le quali sarà necessario presentare il modulo “Autocertificazione sconto settore edile” entro la scadenza del 16 maggio 2019, da trasmettere a mezzo PEC alla sede competente.

In virtù della più estesa revisione delle tariffe disposta dal 1° gennaio 2019, non si applica ai premi assicurativi da versare per l’anno in corso per il settore edile, così come non è più prevista la riduzione del cuneo per le polizze dipendenti, navigazione marittima e per i premi speciali unitari delle polizze artigiani. Si applicherà anche in questo caso esclusivamente per le rate di regolazione del 2018.

Per quanto riguarda la riduzione del premio artigiani in caso di cessazione dell’attività e la maggiorazione del 5% per i premi del settore navigazione, le istruzioni pubblicati dall’INAIL chiariscono che è stato stabilito quanto segue:

  • i premi speciali unitari artigiani sono ridotti di tanti dodicesimi nel loro ammontare per ogni mese solare intero che segue la data di cessazione dell’attività (cessazione dei rapporti assicurativi tra INAIL e tutti gli artigiani dell’azienda, cioè cessazione del codice ditta) intervenuta tra il 1° gennaio e la data di scadenza dell’autoliquidazione;
  • dal 1° gennaio 2019 la predetta riduzione si applica anche al premio speciale unitario del singolo componente del nucleo artigiano che ha cessato l’attività tra il 1° gennaio e la data di scadenza dell’autoliquidazione (cessazione del rapporto assicurativo tra INAIL e il singolo artigiano);
  • I tassi della nuova tariffa dei premi 2019 del settore navigazione non comprendono più l’addizionale dell’1% prevista dall’articolo 181 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124. Ai premi di rata anticipata 2019 del settore navigazione deve essere quindi applicata l’addizionale 1% con le stesse modalità già seguite per tutti gli altri premi;
  • Il premio supplementare per l’assicurazione obbligatoria dei maggiori rischi di palombari e sommozzatori e del personale adibito alle attività di manutenzione dei pozzi di estrazione di fonti di energia, imbarcati su qualsiasi tipo di naviglio, è stato ricompreso nei tassi della predetta tariffa. La maggiorazione del 5% si applica solo alla regolazione 2018.

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze