La storia della Giornata

 

Quest’anno sarà Palermo ad ospitare la manifestazione nazionale della 69ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro.

Il programma della manifestazione prevede:

  • la celebrazione di una Santa Messa in suffragio dei caduti sul lavoro nella Chiesa di S. Maria della Pietà;
  • la Cerimonia civile nel complesso Lo Spasimo, al termine della quale avverrà la consegna, da parte dell’INAIL, degli Attestati di merito, dei Brevetti e dei Distintivi d’Onore ai Nuovi e ai Grandi Invalidi del lavoro.

Sostenitori dell’iniziativa saranno Soci provenienti da tutta la Sicilia in rappresentanza delle vittime del lavoro.

La lista degli infortuni gravi e dei lavoratori morti per mancanza di sicurezza (dalle vittime di Mineo a quelle di Priolo), lascia senza parole.

L’evento coinvolgerà, come di consueto, Autorità locali e nazionali. Sarà l’occasione per parlare del grave andamento del fenomeno infortunistico attraverso i dati INAIL, dell’attività ispettiva e dell’occupazione, affinché si faccia il punto su problemi e criticità. Lo scopo principale è quello di garantire la salvaguardia della salute dei lavoratori.

L’obiettivo principale della manifestazione è quello di stimolare un confronto tra i relatori presenti, rendere omaggio a tutte le vittime del lavoro e, allo stesso tempo, promuovere l’impegno verso la sicurezza.

Fonte: Quotidiano Sicurezza

Ufficio Stampa Veneto Eccellenze